PoliticaPrimo Piano

Pollino: il TAR del Lazio rinvia a Maggio la discussione sul ricorso dell’ex presidente del parco

Si discuterà il prossimo 23 maggio nel corso dell’udienza pubblica la discussione del merito a seguito della richiesta di sospensiva del decreto di rimozione dall’incarico di Presidente del parco del Pollino di Domenico Pappaterra. Nell’udienza dei giorni scorsi si era costituita l’Avvocatura di Stato, che difende il ministero dell’Ambiente (che ha deciso la rimozione) e il parco del Pollino, (non costituito in giudizio al Tar del Lazio).

Lo stabilisce l’Ordinanza pubblicata il 6/4/2023 da parte del TAR del Lazio

L’ex presidente del parco contesta in via principale l’illegittimità del provvedimento, indicando la scadenza del suo mandato (secondo un decreto del 2021) fra tre anni.

Il Tar del Lazio, si legge in sentenza, «visto l’articolo 55, comma 10 del codice di procedura amministrativa e considerato che le esigenze della parte ricorrente siano tutelabili adeguatamente con la sollecita definizione del giudizio nel merito, fissa – previo accoglimento dell’istanza di abbreviazione dei termini formulata all’odierna camera di consiglio dal difensore di parte ricorrente – l’udienza pubblica del 23 maggio 2023, per la discussione del ricorso nel merito».

L’articolo 55 comma 10 recita: «Il Tribunale Amministrativo Regionale, in sede cautelare, se ritiene che le esigenze del ricorrente siano apprezzabili favorevolmente e tutelabili adeguatamente con la sollecita definizione del giudizio di merito, fissa con ordinanza collegiale la data della discussione del ricorso nel merito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *