ParchiPrimo PianoUnesco

Si chiama “Donne & Biosfera” il progetto della Regione Emilia-Romagna

Uno sviluppo più equo e sostenibile passa anche da un rinnovato protagonismo femminile, nell’impresa, nella formazione, nelle amministrazioni pubbliche. Uno sviluppo più equo e sostenibile passa anche da un rinnovato protagonismo femminile, nell’impresa, nella formazione, nelle amministrazioni pubbliche.

Si chiama “Donne & Biosfera” il progetto della Regione Emilia-Romagna per valorizzare il ruolo e le competenze femminili nei territori delle tre Riserve della Biosfera Unesco: Appennino tosco-emiliano, Delta Po e Po Grande. Luoghi di grande pregio naturalistico in cui l’uomo e l’ambiente trovano un equilibrio sostenibile. Ma anche laboratori in cui sperimentare un nuovo rapporto tra comunità, ambiente, innovazione e sviluppo.

Se ne parlerà mercoledì 19 giugno a Bologna presso la Sala 20 Maggio 2012, Viale della Fiera 8 (dalle ore 9).

Un confronto che partirà dai risultati di una mappatura sulla presenza femminile nei ruoli apicali dei tre territori, oltre a questionari e video interviste. E che coinvolgerà relatrici e relatori di carattere internazionale e nazionale tra cui rappresentanti delle commissioni Unesco presso i Ministeri degli Esteri, dell’Ambiente e presso la Commissione Unesco a Parigi, moderati da Donatella Bianchi, giornalista, conduttrice televisiva, volto noto di Linea Blu, e presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Chiuderà i lavori l’assessora alla Programmazione territoriale, Parchi e forestazione, Pari opportunità, della Regione Emilia-Romagna, Barbara Lori.

In allegato il programma del convegno aperto a tutte le cittadine e i cittadini.

Per iscriversi: Donne&Biosfera — Ambiente (regione.emilia-romagna.it)

https://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/parchi-natura2000/aree-protette/riconoscimenti-unesco/programma-mab/donne-biosfera

Gabriele Arlotti
Ufficio stampa Parco nazionale Appennino tosco-emiliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *