Fauna Primo Piano

Proteste in Europa per uccisione Orso in Romania

L’esemplare ucciso si chiamava Arthur e aveva 17 anni. Si tratta “del più grande osservato in Romania e senza dubbio anche nell’intera Unione Europea”, ha scritto in un comunicato Gabriel Paun, dell’associazione Agent Green. Nel documento si indica cena la testimonianza di una guardia forestale della regione di Covasna, nella quale è accaduto il fatto.

La caccia agli orsi è vietata in Romania. Ciò nonostante, secondo quanto riportato dalla stampa internazionale, il principe Emanuel (che vive in un castello in Austria) ha beneficiato di una deroga, con l’obiettivo di uccidere una femmina sospettata di aver attaccato numerose fattorie lo scorso anno.

Il ministro dell’Ambiente Tanczos Barna ha confermato alla stampa rumena che un permesso era stato accordato, senza specificare il nome del reale del Liechtenstein.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *