AmbienteParchiPrimo Piano

Pollino, il Forum delle associazioni “S.Gioia” su iniziativa tenutasi a Laino

Interviene sull’iniziativa promossa a Laino sulla “valorizzazione Valle del Mercure organizzato da “Radici& e Futuro”, il Forum delle Associazioni “S.Gioia” in occasione della giornata nazionale degli alberi. Di seguito il comunicato: 

“L’incontro organizzato da Sorgenia, per interposta persona, a Laino Castello, sulla centrale del Mercure –pateticamente intitolato “Radici & Futuro” – ripete pedissequamente un film già visto ai tempi dell’Enel e basato sul brutale sfruttamento ambientale ed economico del territorio e di chi ci vive. Non è certo un caso che tutti i nomi presenti sulla locandina che propaganda l’iniziativa siano di persone che dal rapporto con Sorgenia traggono guadagni economici a vario titolo – direttamente o a favore degli Enti rappresentati. Ieri era Enel, oggi Sorgenia, cambiano i musicanti ma la musica, bruttissima, è sempre la stessa.

I relatori dell’incontro non considerano che non c’è denaro, invece, che possa compensare l’impatto gravissimo della centrale del Mercure su un territorio super protetto – Parco Nazionale, ZPS europea, patrimonio Unesco – del Parco del Pollino: caso unico in Italia! Né, che non sono certo un pugno di alberelli, dati a mo’ di perline agli indigeni, come usavano fare i colonizzatori di un tempo, per bilanciare le oltre 350.000 tonnellate di alberi inceneriti ogni anno dalla centrale. Né è un caso che Sorgenia si “svegli” solo adesso.

L’approvazione del Piano del Parco da parte della Regione Calabria – il primo, a trent’anni dall’istituzionme di Parco!- è stato visto, con ogni evidenza, come una “interferenza” allo sfruttamento intensivo e deplorevole del Bene Comune rappresentato dall’area protetta.

Ma come già Enel prima di essa, anche Sorgenia ha verificato e verificherà che anche nella nostra terra c’è chi non si piega ai voleri dei poteri forti e combatte, con ogni mezzo lecito, per rompere definitivamente questa intollerabile aggressione territoriale, che danneggia, assieme all’ambiente incontaminato del Parco del Pollino, anche un sano e duraturo sviluppo economico di due Regioni. La centrale del Mercure uccide il Parco!”[Fonte:Forum Associazioni S.Gioia]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *