Ambiente Parchi Primo Piano

Parco Appennino Lucano: anche il direttore pro tempore si dimette

Da fonti di stampa locale si apprende che il direttore a “scavalco”,Romano Gregorio ha rassegnato le proprie dimissioni. Il suo mandato è durato poco più di due mesi. Un anno fa, anche il Generale dei Carabinieri, Alfonso Di Palma, nominato nel dicembre 2018 Commissario del Parco nazionale dell’Appennino Lucano, dal ministro dell’ambiente Sergio Costa, rassegnò le proprie dimissioni, non senza polemiche legate alla difficile situazione gestionale.

A novembre 2019 – lo ricordiamo – grazie all’attivazione di una convenzione tra l’Appennino lucano e il Parco nazionale del Cilento, Vallo Di Diano e Alburni era stato nominato direttore “a scavalco” Romano Gregorio. Per il travagliato iter gestionale del parco Appennino Lucano si apre una nuova difficile fase, stante l’impossibilità di giungere ad una intesa con la Regione Basilicata che si opporrebbe alla nomina dei vertici del parco indicati dal Ministero.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.