Fauna Primo Piano

Meeting internazionale sulla fauna Università di Teramo e Parco della Maiella

L’era COVID ci ha messo tutti dinanzi alla complessità delle dinamiche delle malattie nelle popolazioni, abbiamo per la prima volta dovuto tutti confrontarci con alcuni concetti di epidemiologia, prima sconosciuti ai più, abbiamo capito come le relazioni tra uomini, popolazioni animali e ambiente debbano essere viste con un approccio integrato, olistico, tendente a definire il quadro generale di “One Health”.

Solo un approccio multidisciplinare può infatti garantire la comprensione di tale complessità. Abbiamo sentito spesso dire oltre il 70 % dell’origine delle malattie infettive emergenti dell’uomo sia di origine animale, per lo più da animali selvatici, e questo è vero: ma è altrettanto vero che tali malattie sono effetto di relazioni complesse tra uomini, animali domestici e selvatici, e che trovano spiegazione, quando riusciamo ad averla, nell’analisi di fattori quali la densità di popolazione umana, la diversità e l’abbondanza di animali selvatici, e i cambiamenti dell’ambiente messi in atto dall’uomo, primi fra tutti la deforestazione, l’espansione di pratiche agricolturali intensive, l’intensificazione della produzione zootecnica, il commercio di animali, etc.

Grazie alla collaborazione fra la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Teramo e il Wildlife Research Center del Parco Nazionale della Maiella, questi temi sono oggi al centro di diverse linee di ricerca scientifica che in Abruzzo si stanno sviluppando anche grazie alla particolarità geografica e alla ricchezza di aree protette di questa regione.

I temi della medicina della conservazione e della salute delle popolazioni animali selvatiche saranno condivisi durante il Seminario Internazionale “Conservation Medicine and Wildlife Health” che si terrà presso l’Aula Magna di Colle Parco a Teramo il 16 e il 17 Giugno. A questo evento prenderanno parte esperti di rilevanza internazionale, e vi sarà una condivisione di esperienze fra il Parco, l’Università, diverse realtà italiane ed europee impegnate sul tema e interlocutori provenienti da diverse parti del mondo.

I keynote speakers che coordineranno i numerosi contributi scientifici pervenuti sono Alonso Aguirre, Chair e Professore Ordinario presso il Dipertimento di Scienze e Politiche Ambientali alla George Mason University, Fairfax, Virginia, Vice Presidente Senior della EcoHealth Alliance e ora Rettore del Warner College of Natural Resources presso la Colorado State University, James Forester, ecologo, Associate Professor presso il Dipartimento Ambiente, Fauna Selvatica e Biologia della Conservazione dell’Università del Minnesota e Jorge R. López Olvera Professore Associato presso Il Gruppo di Ricerca di Ecologia e Salute dell’Università Autonoma di Barcellona.

L’evento è stato organizzato a conclusione del Corso di Perfezionamento in “Gestione Sanitaria della Fauna Selvatica, Medicina della Conservazione e Sanità Pubblica”, organizzato dall’Università in collaborazione con il Parco Nazionale della Maiella, e rappresenta un’occasione unica di formazione per gli addetti ai lavori e gli studenti interessati a queste tematiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.