Parchi Primo Piano

ISPRA, verso le linee di gestione delle cavità sotterranee

Il 2 febbraio si terrà a Roma il convegno dal titolo: “Sinkholes e cavità sotterranee: prospettive della ricerca scientifica verso la redazione di Linee Guida”. L’argomento della giornata di studi sono gli sprofondamenti, sinkholes, sia naturali che antropogenici che si aprono improvvisamente nelle aree urbane ma anche negli ambienti rurali. Verranno esposte le problematiche ancora connesse allo studio di tali fenomeni, le difficoltà per effettuare un’analisi territoriale efficace al fine di stimare la pericolosità e il rischio indotto dal fenomeno.
Verranno affrontati i temi relativi alle nuove tecnologie di studio e di indagine dei sinkhole e delle cavità sotterranee, nonché gli interventi più efficaci di messa in sicurezza del territorio.

Saranno presentati i risultati relativi al progetto Moscas (Modelli e strumenti per la caratterizzazione delle cavità sotterranee) appena concluso, di durata triennale (finanziato dal MITE, realizzato da ISPRA, Università di Firenze e Università Federico II di Napoli) e posta l’attenzione sulle aree studio indagate nell’ambito del progetto.

Verranno esposti i risultati delle convenzioni stipulate da ISPRA con alcune regioni italiane in materia di sinkhole e cavità sotterranee.

Il Consiglio Nazionale dei Geologi, in particolare, esporrà i propositi della Piattaforma Nazionale Sinkhole e Cavità sotterranee.

L’obiettivo ultimo della giornata di studio è porre l’attenzione sulla mancanza di linee guida di carattere nazionale che risultano ormai necessarie per lo studio di questi fenomeni.

Programma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *