FaunaPrimo Piano

ISPRA, avvistamento di foca monaca a largo di Capri

Domenica 7 maggio, alcuni diportisti hanno avvistato e ripreso in video un esemplare di Foca monaca a circa 2,3 miglia a largo della costa occidentale dell’isola di Capri.

Grazie alla segnalazione da parte dei ricercatori della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, il personale ISPRA ha subito contattato gli avvistatori per validare le informazioni e inserire i dati raccolti nell’ambito del programma di monitoraggio nazionale su questa specie.
Secondo quanto riportato, l’esemplare aveva afferrato un pesce di grossa taglia e sostava in superficie effettuando le tipiche manovre che le foche utilizzano per lacerare e successivamente deglutire le prede.

I dettagli anatomici riportati ed osservati anche nel video, realizzato da Lucia Sonnati e Andrea Tittozzi, fanno ipotizzare che si tratti verosimilmente di un esemplare adulto.

In caso di avvistamento, ricordiamo che è importante adottare le buone pratiche qui sintetizzate:

  • Ridurre tutte le fonti di disturbo, rimanere il silenzio ed evitare il contatto fisico e l’inseguimento dell’animale
  • Mantenere una distanza di sicurezza di 50 metri, in caso di avvistamenti a terra
  • Spegnere o ridurre la velocità dei motori dell’imbarcazione, in caso di avvistamento in mare
  • Contattare la Capitaneria di Porto al numero 1530 e l’ISPRA all’indirizzo mail focamonaca@isprambiente.it
  • Qui l’elenco completo delle buone pratiche.
  • Vedi il video sul sito ISPRA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *