Parchi Primo Piano

Inaugurazione di un nuovo Centro Servizi del P.N. d’Abruzzo

Si inaugurerà il Centro Servizi del versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise ubicato in località Cicerone del Comune di Campoli Appennino, lungo la SR 666 in prossimità dell’incrocio con la SP 226.

Il Centro nasce dal recupero di una struttura, originariamente destinata ad attività ricettiva, con l’intento di creare un polo turistico e culturale dove fornire ai cittadini ed ai turisti un supporto qualificato per la fruizione del territorio della Valle di Comino e dell’area del Parco Nazionale.

La struttura, posta all’interno di un ampio spazio di proprietà comunale funzionale per molte attività turistico-ricreative, è articolata in più locali pensati proprio nella logica del centro servizi. Infatti, oltre ad un’ampia sala dove sono illustrati i Comuni del versante laziale del Parco (Alvito, Campoli Appennino, Picinisco, San Biagio Saracinisco, San Donato Val Comino, Settefrati Vallerotonda, a cui si aggiunge Pescosolido che ricade solo nell’Area Contigua del Parco) e dove saranno fornite informazioni ai visitatori, è stato allestito anche uno spazio per incontri e dibattiti e una sala riunioni per gruppi e associazioni. A supporto di tutto ciò è presente un ufficio per gli operatori e anche una postazione per i Guardiaparco del PNALM.

All’inaugurazione saranno presenti: il Prefetto di Frosinone, un rappresentante della Regione Lazio, i Sindaci del versante laziale del Parco, insieme al Sindaco di Pescosolido, e i Rappresentanti Istituzionali del Parco. Il Centro diventa un luogo importante per le comunità locali che possono, finalmente e grazie anche ad importanti investimenti economici del Comune di Campoli Appennino e della Regione Lazio, disporre di uno spazio dedicato, funzionale alla promozione del territorio.

A tal fine il Centro è stato individuato anche come sede della nuova DMO Val Comino, nata alla fine del 2021 grazie alla collaborazione tra i tanti comuni del territorio e altri enti sovraordinati come la Provincia di Frosinone e il parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Il Centro sarà gestito in collaborazione tra i Comuni del territorio e il Parco, attivando, come già ipotizzato nel corso del 2021, anche forme di collaborazione con ragazzi dell’Istituto Tecnico di Alvito in PCTO.

La sua posizione è strategica rispetto alla principale via di accesso al Parco Nazionale dal versante laziale e in prossimità dell’imbocco di uno dei sentieri più frequentati, con ampi spazi idonei alla sosta di visitatori.[Fonte P.N. d’Abruzzo]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.