Fauna Primo Piano

Il progetto LIFE EREMITA in Emilia-Romagna

E’ iniziata la campagna di Citizen Science “i-Rosalia” che si inserisce nell’ambito delle attività del progetto LIFE EREMITA, un progetto avviato nel 2016 in Emilia-Romagna, co-finanziato dal programma LIFE Natura e Biodiversità dell’Unione europea, che mira alla conservazione di quattro specie di insetti vulnerabili e alquanto rari, tra i quali proprio Rosalia alpina.

Chiunque potrà partecipare: scienziati in erba, escursionisti, fotografi, guardie ecologiche volontarie oppure semplici escursionisti. Quello che chiediamo è di inviare una o più segnalazioni di questo importante insetto, in caso di un avvistamento. Basta una foto con il cellulare (o con la macchina fotografica) con indicate la posizione geografica, data e luogo della segnalazione.

Per partecipare è sufficiente scaricare l’app per Android (https://play.google.com/store/apps/details?id=io.innat.nature) o iOS (https://apps.apple.com/it/app/innat/id1380241417), oppure accedi alla piattaforma online di inNat, ed aggiungi la tua segnalazione a questo link (http://www.innat.unimol.it/segnalazioni/). Se preferisci un metodo più tradizionale, puoi inviare una e-mail all’indirizzo: citizen.science@regione.emilia-romagna.it allegando l’immagine ed i dati.

Per ampliare il monitoraggio di questa specie nel territorio della Regione Emilia-Romagna, dal momento che si teme che nel territorio appenninico ed emiliano sia quasi estinta, stiamo cercando di coinvolgere più cittadini possibile. I tuoi dati si addizioneranno a quelli dei nostri entomologi e ricercatori e porteranno ad un aggiornamento della presenza di questo splendido individuo nel nostro territorio.

Rosalia alpina è un coleottero dal corpo medio-grande con lunghezza tra 20 e 38 mm. Ha un peculiare colore azzurro-celeste, con un disegno a macchie nere sul corpo. Le antenne sono molto lunghe con segmenti neri e azzurri alternati. Rosalia alpina vive nelle faggete mature degli appennini, colonizza il legno morto, preferibilmente faggio senescente, occasionalmente su tiglio, acero e castagno. Gli adulti sono attivi di giorno, nelle giornate soleggiate e compaiono in estate, a partire dalla fine di giugno. La si può ritrovare sui tronchi di faggio e anche su cataste di legname ammassato, dove si mimetizzano molto bene con la corteccia.

Il progetto i-Rosalia nasce nel 2021 da un accordo tra Regione Emilia-Romagna e gli ideatori del progetto InNat, con la partecipazione attiva dei beneficiari del progetto LIFE EREMITA. Tra questi, Enti referenti della campagna sono Istituto Delta Ecologia Applicata (per conto della Regione Emilia-Romagna) e l’Ente Parco per la Biodiversità – Emilia Occidentale.

Per info: www.innat.unimol.it – https://progeu.regione.emilia-romagna.it/it/life-eremita/homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.