AmbienteMuseiPrimo Piano

Il Cammino di San Guglielmo unisce Campania, Basilicata e Puglia

Il Cammino di San Guglielmo da Vercelli attraversa 3 regioni (Campania, Basilicata e Puglia) in 15 tappe per complessivi 300 km. Un itinerario in cui si fondono la dimensione spirituale e quella legata alla scoperta del territorio – riferiscono i promotori del Cammino –  capace di abbracciare regioni e paesaggi differenti.

E’ stata la Biblioteca Statale di Montevergine di Mercogliano ad accogliere la presentazione del Cammino di San Guglielmo da Vercelli, un itinerario storico, religioso, spirituale e naturalistico ideato da un gruppo di appassionati e finanziato -limitatamente al recupero dei 3 sentieri ricadenti nei due comuni- dal Ministero della Cultura attraverso il bando del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Un progetto promosso dal Comune di Chiusano insieme al Comune di Ospedaletto, nato dalla volontà di rendere omaggio al pellegrino Guglielmo che nel XII sec. percorse vie rupestri e montane tra Campania, Basilicata e Puglia, fondando in Irpinia le abbazie di Montevergine e del Goleto e, in Basilicata, la Badia di Santa Maria di Pierno.

Ad aderireal protocollo d’intesa 30 Comuni, 14 Enti religiosi e 23 Associazioni. L’incontro è stato l’occasione per illustrare il progetto di comunicazione, il logo, le bozze del sito web e della pubblicazione a stampa e la cartografia di ognuna delle 15 tappe previste. A prendere forma un gruppo di lavoro che permetterà a giugno prossimo di far compiere ai primi gruppi di pellegrini e camminatori almeno le prime 7 tappe. Il progetto sarà, poi, illustrato presso la sede del parco del Vulture a Monticchio e poi presso la sede del parco Fluviale dell’Ofanto, in Puglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *