FaunaPrimo Piano

Foreste Casentinesi, corso su ittiologia e ecologia fluviale

Si sono concluse anche per il 2022 le attività sul campo per la conservazione della fauna ittica nel Parco e l’aiuto delle associazioni e dei pescatori volontari è stato, anche quest’anno, di fondamentale importanza.

L’acqua, i torrenti e le aree umide sono da tempo uno dei principali campi d’azione del Parco e, in epoca di cambiamenti climatici e di crisi climatica, è sempre più urgente fare attenzione alla conservazione di questi delicati ambienti e dei loro abitanti.

Oltre ai numerosi progetti sulla piccola fauna, tra cui anfibi, gamberi e libellule, una buona parte degli sforzi dei tecnici coinvolti è dedicata ai pesci. Dato che il Parco tutela aree montane e racchiude le parti più alte dei torrenti presenti sul territorio, è la trota che in questo caso la fa da padrona, ma alcuni progetti sono rivolti anche a specie ciprinicole, come cavedano etrusco, ghiozzo di ruscello e barbo tiberino.

Come noto negli ultimi anni la conservazione di questa specie è legata alle azioni del progetto Life Stream (www.lifestreams.eu), di cui sono beneficiari anche i Parchi Nazionali di Majella, Sibillini e Pollino, il Parco Regionale di Montemarcello-Magra-Vara, la Regione Sardegna, l’Università di Perugia, ISPRA e la Società Noesis. Le attività sulle altre specie sono invece svolte negli ultimi anni in collaborazione con l’Antica Acquacoltura Molin di Bucchio gestita dalla Coop. InQuiete.

Per favorire la partecipazione di appassionati, pescatori e volontari il Comune di Premilcuore, sul cui territorio si trova l’incubatoio di riferimento del Parco, ha organizzato un corso di formazione sull’ittiologia e l’ecologia fluviale gratuito e aperto a tutti. Il corso prevede tre lezioni serali a Premilcuore nelle date dell’8, 10 e 15 novembre, con possibilità di partecipazione a distanza tramite piattaforma “Zoom”.

La prima sarà dedicata ad un approfondimento su pesci e ambienti acquatici del Parco, oltre che su tecniche di censimento, riconoscimento, ecologia e analisi delle popolazioni ittiche. La seconda serata sarà dedicata invece alla sistematica, anatomia e riproduzione dei pesci e alle tecniche e modalità di pesca; la terza infine sarà dedicata al progetto LIFE Streams, allo stato delle conoscenze e agli interventi di conservazione previsti nel territorio dell’Area protetta.

Il corso prevede anche due uscite sul territorio, nelle date di sabato 12 e 19 novembre, durante le quali sarà possibile sperimentare i censimenti ittici, oltre che scoprire alcune tra i preziosi ambienti e torrenti tutelati dal Parco.

Per informazioni scarica il programma del corso.

Iscrizione obbligatoria: 0543 917912, ladigadiridracoli@atlantide.net

Il corso fa parte del progetto “Acque regno di vita: l’incubatoio ittico di Premilcuore” promosso dal comune di Premilcuore e finanziato dal GAL L’Altra Romagna attraverso i fondi europei del bando PSR 2014-2020 Misura 19- sostegno allo sviluppo locale Leader Operaz. 19.2.02.azione specifica 5- sotto az.5.2. [Fonte: P.N. Foreste Casentinesi]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *