Fauna Parchi Primo Piano

Chiusura di alcuni sentieri nel P.N. Maiella

Dalle risultanze dei monitoraggi del trend e della struttura di popolazione e delle attività di sorveglianza sanitaria condotte nel corso del 2021 e 2022 sul Camoscio appenninico (Rupicapra pyrenaica ornata) è emersa la necessità di sviluppare ulteriori attività di monitoraggio della popolazione e di alcuni aspetti sanitari, tali da richiedere l’effettuazione di catture in natura di individui di camoscio appenninico e che in base ai risultati delle attività di monitoraggio condotte negli anni 2018-2022 l’area dell’Anfiteatro delle Murelle risulta essere quella più adeguata allo scopo;

I responsabili dell’Ufficio Monitoraggio e Conservazione della Fauna Selvatica e del Servizio Veterinario del Parco Nazionale della Maiella, hanno proposto alla Direzione di avviare senza ritardo attività di monitoraggio intensivo e specialistico, e che, al fine di garantire che le catture programmate vadano a buon fine e al fine esclusivo di evitare, durante il periodo di monitoraggio intensivo precedente alle catture, nonché nel periodo di esecuzione delle stesse, è necessario evitare il disturbo della suddetta specie animale, la compromissione delle attività programmate, nonché di garantire l’incolumità degli escursionisti;

La Direzione dell’Ente, attraverso l’ordinanza n. 1 del 11/08/2022, ha così accolto la proposta e ha richiesto l’immediata attivazione delle misure necessarie alla salvaguardia della specie, rilevando imprescindibile, in tal senso, disporre la chiusura, limitata al tempo strettamente necessario, di alcuni sentieri, compresi nella sentieristica ufficiale del Parco Nazionale della Maiella, e precisamente il sentiero denominato G9 per l’intero tracciato, vale a dire tra il Bivacco Fusco e l’Anfiteatro delle Murelle, e quello denominato G7 esclusivamente per il tratto compreso tra Cima delle Murelle – Anfiteatro delle Murelle – passaggio obbligato – Fontanino Acquaviva, a far data dal 12.08.2022 e fino al 15.09.2022.

Chiediamo agli escursionisti di prendere accurata visione dell’Ordinanza n. 1 del 11/08/2022 qui allegata contenente tutte le informazioni specifiche e la cartografia dell’area. Confidiamo nella collaborazione di tutti nell’interesse del Camoscio Appenninico. [P.N. Maiella]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.