Parchi

Parco Alta Murgia, il Pulo di Altamura studiato dall’Università di Vienna

Il Comune di Altamura ed il Parco nazionale dell’Alta Murgia ospitano in questa settimana un’equipe di studio della Università di Scienze della Terra, Universitaet fuer Bobenkultur (BOKU), di Vienna, per una ricerca applicata del corso di studi di meteorologia ed ecologia. I professori ed i ricercatori, accompagnati da una ventina di studenti universitari viennesi, studieranno

... Continua a leggere.
Parchi

S.O.S. Basilicata, anche Greenpeace Italia aderisce all’appello

Sono già numerose le adesioni all’appello lanciato dalla OLA, Organizzazione Lucana Ambientalista “non trasformate la Basilicata in colonia energetica e pattumiera d’Italia” pervenute attraverso il sito http://firmiamo.it/salviamolabasilicata . Sono infatti già 34 le associazioni firmatarie ed oltre 150 i cittadini che in soli due giorni hanno aderito all’iniziativa che denuncia il disegno di ubicare in

... Continua a leggere.
Parchi

Incontro sull’istituzione del parco Regionale dei Calanchi (Basilicata)

Organizzato dalla Legambiente, si terrà a Montalbano Ionico (scuola Elementare) il giorno 22 maggio, alle ore 16,30 un incontro-dibattito “verso il parco dei Calanchi – ipotesi divalorizzazione paesaggistico ambientale”. Interverranno nel corso dell’iniziativa promossa dal circolo locale di Legambiente,  il responsabile Aree Protette di Legambiente, Antonio Nicoletti, l’arch Donato D’Onofrio e Mario Bentivenga. Le conclusioni sono affidate

... Continua a leggere.
Parchi

No alle trivellazioni petrolifere nel parco del Curone (Lecco)

Il consigliere regionale Carlo Sperafico (PD) Interviene sulle ricerche petrolifere nel Parco regionale Valle del Curone. “L’ipotesi di cui si parla in questi giorni sui giornali di possibili perforazioni alla ricerca di gas o petrolio nel Parco del Curone – ribadisce Sperafico -è semplicemente demenziale, perché è costruita su supposizioni di natura empirica, mai discusse e spiegate a

... Continua a leggere.
Parchi

Gran Paradiso, condannati per raccolta e danneggiamento di specie vegetali

I due, colpevoli anche di recidività, patteggiano la sentenza dopo essere stati scoperti dai guardaparco del Parco Nazionale Gran Paradiso E’ costata cara a due cittadini residenti a Cuorgnè e Locana la raccolta ed il danneggiamenti di un ingente quantitativo di specie vegetali protette nel Parco Nazionale Gran Paradiso. Il GIP di Ivrea ha infatti

... Continua a leggere.
Parchi

Italia Nostra Pollino, non triturate torre Talao

Italia Nostra, Gruppo Interregionale del Pollino esprime ancora una volta grande preoccupazione per il progetto del porto turistico di Scalea che si vuole realizzare a discapito dell’integrità storico e ambientale di quello che è a tutti gli effetti il simbolo scaleota per eccellenza, Torre Talao. Questo baluardo ha sopravvissuto alle tante invasioni di barbari corsari

... Continua a leggere.
Parchi

LIPU, Agricoltura e biodiversità, in un rapporto molte ombre e poche luci

Habitat e specie di grande importanza europea non vengono tutelati dai piani regionali nel nostro Paese. Pochi fondi certi per la tutela della biodiversità. Nessun sostegno per habitat di grande importanza come le steppe e i pascoli estensivi aridi. Qualche schema promettente, come il ritiro dei seminativi dalla produzione, la gestione dei prati per finalità

... Continua a leggere.
Parchi

Rischi geomarini e fondali, 90 studiosi a confronto a Ischia

Novanta studiosi – di cui circa la meta’ provenienti da 11 Paesi stranieri come Canada, Cina – Taiwan, India, Germania, Francia, Danimarca, Spagna, Stati Uniti, Inghilterra e Norvegia, si stanno confrontando a Forio d’Ischia (Napoli) sui rischi geomarini nel corso di un convegno promosso dall’istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

... Continua a leggere.
Parchi

Volontari WWF a Policoro (MT) salvano tartaruga Caretta caretta

Salvata una piccola tartaruga Caretta caretta nel Golfo di Taranto. L’avvistamento dell’esemplare è avvenuto presso i cantieri navali “Luparelli”, località San Vito. La piccola testuggine, di una lunghezza di carapace di circa 15 centimetri, galleggiava vicino la riva, in evidente stato di difficoltà. Il personale veterinario della Asl di Taranto, coordinato dal dottor Arrè, ha

... Continua a leggere.