Politica Primo Piano Unesco

Alta Murgia, NO del parco al deposito di scorie radioattive

«In sintonia con il presidente Emiliano e l’assessora all’Ambiente Anna Grazia Maraschio ribadiamo il no corale e categorico al deposito di scorie radioattive nella Murgia, motivato sia nelle prime osservazioni che rilevano la presenza di habitat, specie di importanza conservazionistica, zone umide e siti Natura 2000 nelle aree limitrofe al Parco, sia nelle integrazioni prodotte che sottolineano l’ormai ufficiale candidatura a Geoparco UNESCO.»

Così il presidente del Parco dell’Alta Murgia, Francesco Tarantini, dopo la consegna al MiTE da parte della Sogin della Carta Nazionale Aree Idonee a ospitare il deposito di rifiuti radioattivi, formulata nei sessanta giorni dal termine della consultazione pubblica.

Nel frattempo è subentrata in questi giorni l’impugnazione da parte delle associazioni venatorie della delibera di Giunta regionale n. 1932 del 29/11/2021, con la quale la Regione approva la perimetrazione delle Aree Contigue e dà il pieno sostegno alla candidatura a Geoparco UNESCO, volta a tutelare il cospicuo patrimonio geologico del territorio. Le ragioni del ricorso risiederebbero nell’introduzione di vincoli all’attività di caccia.[Fonte:P.N.Alta Murgia]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.