Parchi Primo Piano

Libera chiede di non rinnovare la concessione idrocarburi Val d’Agri

L’area di interesse della concessione ricade – scrive Libera –  nel centro del perimetro del Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri-Lagonegrese all’interno del quale insistono cento chilometri di condotte interrate e un centro olio, ubicato a Viggiano. In Basilicata, si è compiuto, di fatto, un autentico scempio dell’ambiente che ha interessato l’aria (inquinamento dagli impianti di desolfurizzazione petrolifera, stoccaggio e estrazione,

... Continua a leggere.
Parchi Politica Primo Piano

Il parco nazionale Appennino Lucano da oltre due anni è senza presidente

E’ dal 24 Agosto 2017 che il parco nazionale dell’Appennino lucano attende la nomina del nuovo presidente da parte del Ministro dell’Ambiente. In questa data è scaduto, infatti, il mandato dell’ex presidente, Domenico Totaro. Per l’area protetta, istituita nel 2007, estesa su quasi 69 mila ettari ricchi di biodiversità e che comprende 29 comuni, la presenza degli organi di gestione sarebbe ancora condizionata dalla difficile convivenza tra parco e petrolio.

... Continua a leggere.
fauna Parchi

WWF Basilicata, le 5 favole sul lupo cattivo da sfatare

Il WWF ritiene utile rispondere ad una serie di articoli che richiamano il presunto pericolo legato al ritorno del lupo e utilizzano un sensazionalismo nei titoli ricorrendo all’allarmismo ai danni di una specie protetta. LA FAVOLA DEL LUPO ‘CATTIVO’: Nonostante la conoscenza scientifica avanzata che abbiamo acquisito sulla biologia e il comportamento di tantissime specie

... Continua a leggere.
fauna Parchi

Grifoni e Capovaccai nel parco dell’Appennino Lucano

I siti di riproduzione, monitorati in modo volontario dai naturalisti del WWF Val d’Agri, del Centro Studi Naturalistici Nyctalus di San Martino d’Agri e dello Studio Naturalistico Milvus di Pignola hanno consentito di accertare la presenza di due nidi di grifone ed uno di capovaccaio. Per i grifoni, dopo il fallimento del tentativo di riproduzione

... Continua a leggere.
Parchi

Patriarchi vegetali abbattuti nel parco dell’Appennino Lucano

L’associazione Centro Studi Naturalistici “Nyctalus” Ong – Onlus di San Martino d’Agri (Pz) denucia quello che giustamente definisce “un vero atto di “terrorismo ambientale” che si è consumato qualche settimana fa in una delle aree di maggior pregio del Parco Nazionale  Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese. Nei pressi del Monte Raparello in località Milazzo (comune

... Continua a leggere.
Flora

Nuova stazione di betulla pendula nel sud Italia

Una nuova stazione di Betula pendula nel parco nazionale dell’Appennino Lucano (Basoilicata). La bella notizia è il frutto dell’escursione fatta in territorio di Brienza il 21 Agosto 2011 dal Naturalista Adriano Castelmezzano di Matera  alla ricerca di nuovi sentieri e località da scoprire nella mia terra lucana. L’unica stazione ufficialmente riconosciuta era quella di Camporotondo in

... Continua a leggere.
Parchi

Picchettati i confini del parco nazionale Appennino Lucano

E’ stato picchettato il parco nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese. L’area é interamente compresa nel territorio della Basilicata, il cui perimetro comprende alcune delle cime più alte dell’Appennino Lucano. Si estende su 68.996 ettari ed é posto a ridosso dei Parchi Nazionali del Pollino e del Cilento ne rappresenta un area di raccordo e di continuità ambientale.

... Continua a leggere.
Parchi Politica

Associazione Wilderness Italia: basta con lo scempio nei parchi nel sud Italia

Dai Parchi Nazionali del Meridione continuano a giungere notizie sempre più preoccupanti sul significato che nel nostro Paese si da a queste istituzioni. Sembra che tutte le amministrazioni, specie quelle comunali che a suo tempo, senza aver capito che un Parco Nazionale è soprattutto un vincolo per il territorio e l’ambiente e non un’iniziativa di

... Continua a leggere.
Parchi

Parco nazionale Appennino Lucano, da oggi operativo il CTA

Con la pubblicazione del decreto istitutivo del Coordinamento Territoriale per l’Ambiente del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano si aggiunge un altro importante tassello nella costruzione di quello che è il Parco più giovane d’Italia. Con apposito decreto, e dopo intensi lavori di coordinamento fra i Ministeri delle Politiche Agricole e dell’Ambiente, e l’Ente Parco, è operativo

... Continua a leggere.