fauna Parchi Primo Piano

Parco del Circeo conferma la sterilizzazione per contenere il numero dei daini

Il Parco del Circeo ha “confermato la sterilizzazione per contenere il numero dei daini” e per la Lega Antivivisezione (Lav) “ora il Parco potrà diventare un esempio a livello europeo”.

L’associazione ricorda in una nota che “il Consiglio direttivo del Parco Nazionale del Circeo, si è riunito la settimana scorsa per analizzare il piano di gestione e controllo del daino all’interno della foresta demaniale dell’area protetta. Accanto alla conferma della necessità ecologica di intervenire sugli animali, è stato sottolineato che il Parco ricorrerà a tutte le azioni non cruente applicabili al caso, anche se non è stato escluso il ricorso ai fucili”.

La Lav accoglie “positivamente la conferma” del “ricorso a ogni misura alternativa non cruenta per ridurre la popolazione di daini”, spiega Massimo Vitturi, responsabile Lav Animali Selvatici precisando che tra queste misure “viene compresa compresa la traslocazione degli animali in altre aree e l’immunocontraccezione”. La sterilizzazione degli animali selvatici, prosegue la Lav, “è un metodo utilizzato da decenni nelle praterie del nord America, per tenere sotto controllo il numero di cavalli allo stato brado. È un sistema estremamente efficace che prevede la somministrazione di una sola dose di un vaccino immunocontraccettivo, per rendere sterili gli animali per un periodo che può arrivare fino a cinque anni”.

Il Parco del Circeo, afferma l’associazione animalista, “si appresta quindi a diventare la prima area europea dove sarà verificata l’efficacia del vaccino su una popolazione di daini allo stato libero, dimostrando finalmente che esistono alternative alle uccisioni degli animali. Le proteste che hanno investito il Parco dopo la dichiarazione che quest’anno sarebbero stati uccisi circa 500 daini, sono riuscite a bloccare le catture per avviare una fase di confronto con le associazioni e la prioritaria applicazione di metodi non cruenti e non letali – conclude la Lav – Ora chiediamo che la parte del piano che prevede lo spostamento dei daini e la loro sterilizzazione sia avviata rapidamente”.[Fonte:Ansa Ambiente]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *