Ambiente Parchi Primo Piano

Gargano: l’ente parco si costituisce parte civile nel processo per distruzione di bellezze naturali

Notevole è il danno ambientale arrecato in una zona a particolare tutela paesaggistica del Parco Nazionale del Gargano, in zona SIC e ZPS denominata “Valloni e Steppe Pedegarganiche” del Comune di Rignano
Garganico (Comune di Rignano Garganico ed Ente Parco Nazionale del Gargano),

... Continua a leggere.
Ambiente fauna Primo Piano

Gambero di fiume: al via il progetto “Life Claw” in Liguria

Capofila del progetto è il parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano e coinvolti numerosi enti, tra questi l’Acquaio di Genova, oltre al consorzio di bonifica di Piacenza, l’ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Occidentale, il comune di Fontanigorda, il Comune di Ottone, il parco naturale regionale dell’Antola.

... Continua a leggere.
fauna Parchi Primo Piano

Censimento del Camoscio nel parco nazionale dei Monti Sibillini

Il censimento del camoscio appenninico: nuovi esemplari sul Monte Priora 180 i camosci stimati all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, un indice significativo che testimonia il valore della biodiversità del territori. Sono stati avvistati durante l’ultimo censimento della specie effettuato nel territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

... Continua a leggere.
fauna Natura Primo Piano

Ritorna la Lontra nella Riserva Naturale Lago di Pignola

Nel 1996 la sua presenza venne segnalata nell’area della riserva naturale, divenuta Zona Ramsar proprio per le caratteristiche di zona umida di valore internazionale (A.Bavusi, 1996). La presenza del raro mustelide oggi rilancia il ruolo dell’area umida nel panorama delle aree protette in Basilicata, che attendono ancora una maggiore attenzione e tutela da parte delle Istituzioni pubbliche nazionali e regionali.

... Continua a leggere.
fauna Parchi Primo Piano

Wolfnet arriva nel Parco Nazionale della Sila

La strategia WOLFNET CALABRIA per la tutela e gestione del lupo nell’Appennino calabrese, in particolare nell’Area MAB Sila, prevede la pianificazione di una serie di attività mediante le quali intervenire per ridurre il conflitto tra lupo e attività zootecniche e antropiche attraverso la consegna agli operatori zootecnici di cani da guardiania, supporti e recinzioni elettrificate.

... Continua a leggere.
Flora Parchi Primo Piano

P.N. Gargano: monitoraggio delle praterie di Posidonia oceanica presso le Isole Tremiti

L’ultimo monitoraggio delle praterie di Posidonia oceanica presso l’AMP Isole Tremiti risale alle campagne di Luglio 2015 e Aprile 2016.Il recente accordo Accordo quadro vigente tra l’Ente Parco Nazionale del Gargano, gestore dell’AMP Isole Tremiti, ed il Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare – CoNISMa, sottoscritto in data 26/3/2018, ha lo scopo di avviare un percorso di collaborazione scientifico operativo

... Continua a leggere.