PARCO POLLINO, ENEL, AZIONI LEGALI CONTRO CHI OSTACOLA CENTRALE MERCURE

15 agosto 2009 Parchi

manifestazione-rotonda-contro-centrale-mercureNon si è fatta attendere la risposta dell’Enel sulla centrale del Mercure che sottolinea in un proprio comunicato diramato da ADN Kronos come ”il progetto risponde alle esigenze di sviluppo del territorio e assicura occupazione diretta e in vari settori dell’indotto (manutenzione, trasporto, produzione di biomassa, guardiania, mensa, pulizie). La centrale a biomasse del Mercure, ancora, contruibuisce a ridurre il deficit energetico nazionale e in particolare quello della regione Basilicata che oggi consuma circa il doppio dell’energia elettrica che produce”. ”Per questo – spiega ancora l’Enel – sul progetto si sono gia’ espresse favorevolmente e in piu’ procedimenti tutte le autorita’ e le istituzioni competenti. Da ultimo, nella conferenza dei servizi svoltasi a Cosenza il 30 luglio scorso per sancire in via definitiva che nella centrale non potranno essere bruciati rifiuti, sono stati rilasciati pareri favorevoli da Comune di Laino Borgo, Comune di Laino Castello, Comune di Mormanno, Comune di Castelluccio Inferiore, Ente Parco del Pollino, Asl di Castrovillari, Asl di Cosenza, Provincia di Cosenza (Settore Ambiente e Settore Piano), Arpacal, Vigili del Fuoco, Corpo Forestale dello Stato, Autorita’ del Bacino, Presidente della Provincia di Potenza. In particolare l’Ente Parco ha ritenuto l’attuale progetto migliorativo rispetto a quello originale”. Secondo l’Enel ”e’, percio’, sconcertante che gruppi di pressione locali, creando immotivati allarmismi ambientali e minacciando pericoli per l’ordine pubblico, continuino a mettere in dubbio l’efficacia di pareri e atti amministrativi legittimamente emessi dalle autorita’ competenti”. Per Enel ” i danni che l’azienda subisce sono enormi e presto saranno attivate le azioni legali nei confronti di tutti coloro che illegittimamente stanno ostacolando le procedure autorizzative e la messa in esercizio dell’impianto”.

Condividi questo articolo su:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInDigg thisPin on Pinterest


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015-2016 Notizie dai Parchi