Due capovaccai liberati nel parco nazionale Appennino Lucano

15 agosto 2017 faunaParchi

Due esemplari di capovaccaio nati in cattività – Apollo e Teti – sono stati liberati nel territorio del Parco nazionale dell’Appennino lucano Val d’Agri Lagonegrese. Lo ha annunciato l’associazione di volontariato Cerm (Centro rapaci minacciati). I due uccelli sono stati dotati di apparecchi che consentiranno il monitoraggio costante dei loro spostamenti, considerati molto importanti dagli studiosi.

Condividi questo articolo su:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInDigg thisPin on Pinterest

Capovaccaio in Basilicata


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015-2016 Notizie dai Parchi