A Castellaneta Marina schiusa delle uova di Caretta caretta

8 agosto 2017 fauna

Dopo 52 giorni di incubazione si sono schiuse la scorsa notte le prime 16 uova da un nido di tartarughe sorvegliato giorno e notte da volontari del Wwf. Le uova erano state deposte lo scorso 14 giugno in prossimità del lido ‘La Barchetta’ e gli esperti del Wwf di Policoro avevano subito provveduto a ‘traslocare’ le 86 uova in una zona sicura della spiaggia. Questa notte hanno fatto capolino dalla sabbia le prime 16 tartarughine Caretta Caretta che, accompagnate dai volontari e dagli operatori WWF dell’Oasi di Policoro, si sono dirette verso il mare. Il nido già dalla fine di luglio era sorvegliato ventiquattro ore su ventiquattro dai volontari WWF, dai ragazzi di Greenrope e dalle Guardie Ecozoofile di Anpana onlus con l’aiuto del Comune di Castellaneta che si è impegnato nella protezione del nido e degli arenili circostanti emettendo, primo comune della Puglia, un’ordinanza restrittiva. Si attende ora la nascita a breve dei piccoli ritardatari.

Condividi questo articolo su:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInDigg thisPin on Pinterest

Caretta caretta


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015-2016 Notizie dai Parchi