Richiesta di collaborazione alle Aree protette. Quali priorità per la ricerca ambientale in Italia?

17 settembre 2010 AmbienteParchi

grifoneLe 100 domande critiche in materia di biodiversità. In occasione del V incontro dei Cantieri della Biodiversità (Siena, 8-11 dicembre 2010), organizzati dalla Provincia di Siena, Ispra e Federparchi, si discuterà tra l’altro dei problemi che determinano l’attuale trend negativo della Biodiversità a livello mondiale ed Europeo. Per contribuire al dibattito su cosa sia necessario fare e con quali mezzi, Federparchi ed ISPRA hanno voluto lanciare, a livello italiano, l’iniziativa, già in corso in molti paesi europei (vedi  “The identification of 100 ecological questions of high policy relevance in the UK”(Sutherland et al., J. Appl. Ecol 43:617–627), per identificare le domande fondamentali a cui la ricerca deve dare risposta.

A tal fine è stato preparato un semplice questionario scaricabile dal sito-web Parks (http://www.parks.it/news/dettaglioFederparchi.php?id=9630) o dal sito-web ISPRA http://www.isprambiente.it/site/it-IT/Progetti/Le_100_domande_critiche_in_materia_di_biodiversità/  che chiediamo a tutte le Aree protette di compilare, evidenziando le attività di ricerca che le Aree protette considerano, nel loro specifico contesto territoriale, più utili per migliorare la conservazione della biodiversità.

In occasione dei “Cantieri”, saranno quindi riportati i risultati dell’indagine.

Il contributo delle Aree protette è fondamentale perché le attività di ricerca non possono né essere imposte dall’alto, né derivare, come spesso avviene, dalla sensibilità di singoli ricercatori, ma devono emergere dalle reali necessità di chi è chiamato alla gestione e conservazione attiva sul territorio, con un approccio democratico, trasparente e condiviso.

Vi invitiamo dunque a rispondere al questionario entro e non oltre il 15 Ottobre 2010  inviandolo a Stefano Focardi e-mail: stefano.focardi@isprambiente.it

Per contatti:

Paolo Pigliacelli, Federparchi Via Nazionale, 230, 00147 Roma Tel. +39 06 51604940 Fax. +39 06 5138400; e-mail: paolo.pigliacelli@parks.it

Stefano Focardi, ISPRA, Via Ca’ Fornacetta 9, 40064 Ozzano dell’Emilia (BO) Tel. 051 6512223 Telefax  051 796628, e-mail: stefano.focardi@isprambiente.it

Condividi questo articolo su:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInDigg thisPin on Pinterest

biodiversità


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015-2016 Notizie dai Parchi