Approvato il piano pluriennale socio economico del Parco Nazionale del Gargano.

3 settembre 2010 Parchi

gargano-viesteCon delibera commissariale n. 42 del 31 agosto 2010 é stato espresso il parere favorevole ed obbligatorio per il Piano Pluriennale Socio Economico (PPES) del Parco Nazionale del Gargano, che prosegue quindi nel suo iter. L’Ente si dota, quindi, dopo il Piano del Parco (in attesa del definitivo assenso della Regione) del secondo fondamentale strumento di pianificazione e di gestione (su tre previsti manca solo il Regolamento). Un documento che individua, nell’ambito della comunità del Parco, le attività economiche e sociali prioritarie per lo sviluppo delle comunità locali, compatibili con le esigenze di conservazione, da incentivare e sviluppare e nel contempo indica le azioni e le fonti finanziarie in grado di sostenerle e promuoverle.

“Dopo la fase di ascolto degli enti locali e l’accoglimento delle loro istanze, siamo passati alla fase operativa vera e propria – ha commentato il Commissario del Parco del Gargano, Stefano Pecorella –. Sin dal mio insediamento ho ritenuto prioritario concentrare la mia azione sull’approvazione dei principali strumenti di gestione, vitali per l’ente Parco”. Questo il commento di Stefano Pecorella, Commissario Straordinario del Parco Nazionale del Gargano all’ok al PPES, che segue di poco quello relativo al Piano del Parco, da tempo sbarcato a Bari ed in attesa del visto finale regionale.

“E’ giunto il momento di restituire al Parco Nazionale del Gargano il ruolo che gli compete e per cui è stato creato: essere co-attore fondamentale di uno sviluppo del territorio sostenibile e che si concili in maniera armonica con la tutela ambientale e della biodiversità – ha proseguito il Commissario Pecorella -. Attraverso il PPES si punta proprio a questo: realizzare quella rete di pre-condizioni e condizioni di sviluppo del territorio che tengano in debita considerazione le esigenze di tutela della natura e dell’ambiente previste dallo stesso Piano del Parco”.

Il Piano Pluriennale Economico e Sociale ed il Piano del Parco sono, per ovvie ragioni, strettamente integrati fra loro e, di conseguenza, contemplano indicazioni condivise. Basti citare ad esempio uno degli obiettivi strategici del PPES: rafforzare la capacità competitiva del territorio Gargano nel rispetto dei vincoli imposti dalla sostenibilità ambientale. Un obiettivo che sarà possibile raggiungere solo attraverso la attivazione di percorsi di valorizzazione delle risorse in grado di superare il banco di prova rappresentato dal mercato. Solo innescando simili circoli virtuosi sarà possibile, infatti, far germogliare flussi di ricavi in grado di garantire il sostentamento dell’area protetta e, pertanto, non retti soltanto da finanziamenti di provenienza pubblica.

Il PPES in sintesi
Il Piano Pluriennale Economico e Sociale punta alla conservazione del patrimonio naturale del Gargano nel lungo termine, seguita dalla valorizzazione del patrimonio storico-culturale e delle tradizioni. Con un obiettivo dichiarato: difendere i caratteri identitari tipici del Gargano. Sono previste, inoltre, specifiche azioni riguardanti: la gestione dell’accessibilità all’area protetta attraverso interventi innovativi (come i servizi Fly-Sail, i sistemi di prenotazione, i circuiti ad hoc, ecc.), finalizzati ad incentivare una diffusione equilibrata dei flussi di visitatori all’interno dell’area protetta; l’aumento della fruizione turistica sociale del Parco mediante lo sviluppo di un museo diffuso che valorizzi tutto il patrimonio del Parco; la salvaguardia della doppia identità dell’area protetta, rurale ma anche lagunare, assicurando alla pesca non soltanto una maggiore sostenibilità ma anche una più elevata competitività nel mercato, così come verrà sostenuto il patrimonio zootecnico. Un passaggio fondamentale, infine, riguarderà la collocazione dei prodotti sul mercato, il rafforzamento delle attività di marketing e di comunicazione dei prodotti, l’incentivazione della varietà e qualità dell’offerta, la trasformazione delle risorse in sistema e, non ultimo, la valorizzazione delle risorse mobili e immobili.

Per ulteriori informazioni
PARCO NAZIONALE DEL GARGANO
Ufficio Stampa
Contact: Francesco Trotta
Tel. +39 0884 568939
Mob. +39 347 9179180
Email: ufficiostampa@parcogargano.it

Condividi questo articolo su:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInDigg thisPin on Pinterest

parco nazionale del Gargano


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015-2016 Notizie dai Parchi