Gran Paradiso, verso il riconoscimento di parco d’eccellenza

8 luglio 2010 Parchi

fiori-gran-paradisoE’ in visita da oggi mercoledì 7 luglio, e fino a giovedì 8, Pierre Hunkeler l’esperto designato dal Consiglio d’Europa per il rinnovo del Diploma Europeo delle Aree Protette al Parco Nazionale Gran Paradiso. Il Diploma Europeo delle aree protette è il prestigioso riconoscimento istituito nel 1965 che è stato attribuito nel 2006 al Parco Nazionale Gran Paradiso dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa. Un atto che ha posto il primo parco nazionale italiano direttamente sotto l’alto patronato dell’istituzione europea in virtù delle notevoli qualità scientifiche, culturali, di biodiversità e sviluppo sostenibile presenti nell’area protetta del Gran Paradiso. Caratteristica del Diploma Europeo è che questo deve essere rinnovato ogni cinque anni in base al raggiungimento delle indicazioni e raccomandazioni poste dal Consiglio d’Europa per mantenere un elevato livello di protezione e promuovere modelli di gestione sostenibile. Pierre Hunkeler visiterà quindi le sedi ed il territorio del Parco verificando lo stato di conservazione, il patrimonio culturale e il contesto socio-economico, l’interesse scientifico e di educazione ambientale dell’area protetta e la gestione della stessa.

Accompagnato dal Direttore Michele Ottino e da alcuni funzionari dell’Ente, nella mattinata di mercoledì sarà a Torino per un incontro sul sistema di gestione e sul Piano del Parco, successivamente nel pomeriggio si sposterà a Ceresole Reale dove alle 14.30 visiterà il centro visitatori del Parco “Homo et Ibex” ed incontrerà l’Assessore ai Parchi ed Aree Protette della Provincia di Torino Marco Balagna, il sindaco di Ceresole Renzo Bruno Mattiet e quello di Valsavarenche Pierino Jocollé.

Giovedì sarà in Valsavarenche, dove in mattinata visiterà la casa reale di caccia di Orvieilles, mentre nel pomeriggio alle 15.30 incontrerà nella sede di Aosta il commissario straordinario del Parco Italo Cerise, la responsabile del Servizio Aree Protette della Regione Valle d’Aosta Santa Tutino, il Direttore della Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato di Torino Giampiero Masera e Giovanni Bruno Mattiet, Presidente della Comunità del Parco e Sindaco di Locana.

Il direttore del Parco Michele Ottino:”Nel corso di questi cinque anni abbiamo lavorato con volontà ed impegno, anche in collaborazione con il Parco Nazionale della Vanoise in ottica transfrontaliera, per raggiungere gli obiettivi richiesti dal Consiglio d’Europa. Siamo quindi fiduciosi nel rinnovo del Diploma Europeo al Parco del Gran paradiso. La valutazione da parte di un esperto direttamente sul territorio e l’invio di resoconti annuali contribuiscono certamente a migliorare le prospettive di conservazione della biodiversità, oltre a garantire serietà e responsabilità nelle scelte effettuate dall’Ente Parco e dalle istituzioni locali nello sviluppo sostenibile dell’area protetta”. [Torino, 7 luglio 2010 – Andrea Virgilio – Ufficio Stampa Ente Parco Nazionale Gran Paradiso – Via della Rocca, 47 10123 – Torino
Tel. 011-8606212 ]
-mail: ufficiostampa@pngp.it
www.pngp.it

Condividi questo articolo su:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInDigg thisPin on Pinterest

Parco Nazionale Gran Paradiso


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015-2016 Notizie dai Parchi