Ucciso a fucilate nel mare sardo davanti a Siniscola

12 aprile 2010 AmbienteParchi

delfino-spiaggiatoNon piu’ tardi di una settimana fa (proprio lunedi’ scorso in prima serata su Canale 5) la fiction ”Un paradiso per due”, con Vanessa Incontrada e la star di Il mondo di Patty, Laura Esquivel, proponeva la storia di una biologa marina, che vive isolata in una baia sarda assieme alla figlia adolescente, intenta a studiare il comportamento di un delfino (Italo) che vive in uno specchio di mare antistante la casa della biologa. L’animale viene ferito a fucilate da speculatori immobiliari, ma si salva. Sin qui la fantasia ma di ieri, invece, la cruda realta’ di un delfino ucciso proprio a fucilate davanti alle spiagge di Siniscola. L’animale, un maschio di 250 chilogrammi, e’ stato ammazzato con otto colpi di fucile caricato a pallettoni. Il delfino – ha riportato il quotidiano La Nuova Sardegna – e’ stato forse sparato da un peschereccio ed e’ poi andato a spiaggiarsi ed a morire sul bagnasciuga di ”Confetti”. I colpi, come hanno accertato i veterinari, sono stati sparati da distanza ravvicinata. Gli esperti del Centro ricerca sui mammiferi marini (Crimm) di Porto San Paolo hanno prelevato campioni dal corpo dell’animale (un Tursiops truncatus) lungo poco piu’ di tre metri (e di circa 30 anni). Sono in corso indagini per capire perche’ e chi abbia deciso di uccidere il delfino che potrebbe anche essersi impigliato nelle reti di un peschereccio. (ANSA).

Condividi questo articolo su:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInDigg thisPin on Pinterest

cetaceidelfinoriserve marinetutela del mare


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015-2016 Notizie dai Parchi