Gran Paradiso, 5 per mille in aiuto degli stambecchi

26 marzo 2010 Parchi

stambeccoGrazie ai donatori verranno avviate ricerche scientifiche sul declino della popolazione dell’animale simbolo del Parco. L’Agenzia delle Entrate ha recentemente comunicato gli importi del 5×1000 relativi al 2008. Il Parco rientra tra i beneficiari come ente di ricerca scientifica e si è aggiudicato una cifra di quasi 10.000 euro, con 193 preferenze, risorse che verranno impiegate proprio a sostegno della ricerca nell’area protetta. Nel 2007 le preferenze erano state 152, per un importo di oltre 8.000 euro. I fondi saranno destinati in particolare al progetto di ricerca “SOS Stambecco” dedicato alla life-history ed ecologia dell’animale simbolo del Parco. Verranno indagate la natalità, la sopravvivenza dei capretti e le cause di declino. In questi ultimi dieci anni infatti la popolazione di stambecco, nonostante la stretta protezione, è andata incontro ad un rapido declino che preoccupa i gestori dell’area protetta e la comunità scientifica nazionale. Per queste ragioni il Parco ha la necessità prioritaria di attivare un progetto di ricerca che si ponga come fine l’individuazione delle cause di questo declino. Lo studio è basato sulla cattura e sul riconoscimento individuale di un certo numero di stambecchi maschi e femmine. I temi da indagare sono eco-etologici, comportamentali e degli effetti dei cambi climatici sulla sopravvivenza dei capretti. I fondi sono necessari per l’esecuzione delle catture e marcature e per la creazione di borse di studio per studenti di scienze biologiche, naturali e veterinarie, con il coinvolgimento di Università di Sassari e Pavia e del CNR-ISAC di Torino.  Bruno Bassano, veterinario e responsabile del servizio scientifico del Parco commenta: “Considerate le condizioni della finanza pubblica che ogni anno vedono diminuire  possibilità e fondi disponibili, le cifre ottenute grazie alle donazioni del 5 per 1000 contribuiscono ad effettuare ricerche che altrimenti non potrebbero essere avviate. Ringraziamo quindi tutti coloro che hanno deciso e che decideranno di donare al Parco il proprio cinque per mille”. Anche per il 2010 il Parco rinnoverà la campagna a favore delle donazioni del 5 per 1000 a sostegno della ricerca scientifica. Basta apporre la propria firma nel riquadro “finanziamento agli enti della ricerca scientifica e dell’università” del modello Unico Persone Fisiche, Modello 730, oppure nella scheda allegata al CUD per tutti coloro che sono dispensati dall’obbligo di presentare la dichiarazione, ed inserire il codice fiscale del Parco 80002210070. Sarà così possibile dare un apporto concreto alle attività di ricerca sulle specie protette e di monitoraggio della biodiversità all’interno dell’area protetta. Una scelta che non costa nulla ai contribuenti e non è alternativa all’otto per mille, ma che può essere di grande aiuto per lo sviluppo ed il controllo degli ecosistemi all’interno del territorio del Parco. [Fonte: P.N. Gran Paradiso]

Condividi questo articolo su:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInDigg thisPin on Pinterest


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015-2016 Notizie dai Parchi