Nuovi pozzi petroliferi nel Parco Appennino Lucano

21 marzo 2010 Parchi

valdagriCon recente determinazione dirigenziale dell’Ufficio Foreste e Tutela del Territorio del  Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata  del 24 febbraio 2010, n. 220 è stato autorizzato all’E.N.I. S.p.A.  – Distretto Meridionale Viggiano ai  sensi  del  R.D.L. 3267 / 2 3,  il  Progetto  “Work -Over“  dei  Pozzi petroliferi Monte Alpi  1/2 concessione Val d’Agri”  – Sito in Località Serra Carleo in agro del Comune di  Viggiano  (PZ)  –  Foglio  60  –  p.lle  91,  94,108, 113 e 121. I lavori di work over – evidenzia la Ola – ricadono all’interno del perimetro del parco nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese.  Attraverso un mero atto interno – denuncia la OLA –  gli uffici regionali hanno  aggirato la procedura di Valutazione di Impatto Ambientale applicando  l’escamotage del “work-over” per perforare nuovamente un pozzo già trivellato, senza applicare una nuova VIA (Valutazione Impatto Ambientale). La Ola ha sollecitato il Ministero dell’Ambiente e l’Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese  ad intervenire per chiedere con urgenza chiarimenti agli uffici egionali su questa nuova autorizzazione petrolifera all’interno del perimetro del parco che mina alle radici gli ambienti naturali purtroppo oggi tutelati solo sulla carta.[Fonte Ola]

Condividi questo articolo su:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInDigg thisPin on Pinterest


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015-2016 Notizie dai Parchi