LIPU, PARTE LA CAMPAGNA “SALVIAMOGLI LE PENNE”

26 novembre 2009 Natura

tarabusoDal 30 novembre al 6 dicembre si può donare un euro con un SMS al numero 48.588 (due euro da rete fissa Telecom Italia) Il 5 e 6 dicembre nelle piazze italiane tornano le “Le Lenticchie della LIPU” . Prende il via la nuova campagna della LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) “Salviamogli le penne, salviamoci le penne” per salvare le specie di uccelli a rischio di estinzione, indicatori di un ambiente malato che minaccia anche la nostra salute. Sono 44 le specie che secondo un recente studio della LIPU hanno urgente necessità di una tutela, pena il rischio di un grave declino o addirittura dell’estinzione, a causa dei cambiamenti climatici, della distruzione dell’habitat, dalla pesca industriale e dall’uso di prodotti chimici in agricoltura. In pratica, delle 88 specie che nidificano in Italia, e che sono particolarmente protette dalle direttive comunitarie, una su due soffre di un cattivo stato di conservazione.
La nuova campagna della LIPU, nell’immediato futuro, si concentrerà su cinque specie (Capovaccaio, Tarabuso, Pernice bianca, Berta maggiore, Gallina prataiola), alcune delle quali si trovano in pericolo di estinzione, mentre per altre il cattivo stato di salute dell’ambiente le minaccia da vicino. L’SMS DAL 30 NOVEMBRE AL 6 DICEMBRE – Per sostenere la campagna “Salviamogli le penne, salviamoci le penne”, dal 30 novembre al 6 dicembre 2009 si potrà donare un euro con l’invio di un sms al numero 48588 da telefonino personale TIM, Vodafone, Wind e 3 oppure donare 2 euro con una chiamata allo stesso numero da rete fissa Telecom Italia. LE PIAZZE IL 5 e 6 DICEMBRE  (Per conoscere le piazze LIPU clicca qui) Sabato 5 e domenica 6 dicembre i volontari LIPU offriranno invece nelle principali piazze delle città italiane, in cambio di una donazione minima di cinque euro, le “Lenticchie della LIPU”. Testimonial dell’iniziativa sarà per il secondo anno consecutivo Danilo Mainardi, professore di ecologia comportamentale all’Università Ca’ Foscari di Venezia e Presidente Onorario LIPU. A tutti coloro che richiederanno le lenticchie LIPU, realizzate come l’anno scorso attraverso coltivazioni biologiche dalla cooperativa “La Terra e il Cielo”, verrà offerto in omaggio una confezione di farro biologico, un abbinamento prezioso per l’adozione di un’alimentazione mediterranea sana e rispettosa dell’ambiente. L’elenco dei banchetti del 5 e 6 dicembre è pubblicato sul sito www.lipu.it. Per informazioni si può chiamare il numero 0521.273043 (e-mail: info@lipu.it). Un contributo alla campagna LIPU può inoltre essere inviato attraverso una donazione online sul sito www.lipu.it o con un versamento sul conto corrente postale n.10299436 intestato a LIPU Onlus Parma. LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA – La nota agenzia di Pubblicità Ogilvy and Mather di Milano ha realizzato, a titolo completamente gratuito, la nuova Campagna Pubblicitaria “Salviamogli le penne, salviamoci le penne” per salvare l’ambiente e noi stessi, che è stata declinata in: spot televisivo, radiofonico, campagna stampa e web che verrà promossa sui media nelle prossime settimane, e in particolare in quella in cui sarà attivo il numero solidale. [Fonte:Lipu]

Tarabuso: ridotto a sole 70 coppie in Italia, è in pericolo di estinzione a causa della scomparsa delle zone umide; 
Capovaccaio:
ridotto a pochissime coppie, vede scomparire il proprio habitat ed è in pericolo di estinzione “in modo critico”; 
Gallina prataiola:
ormai confinata a pochi esemplari nella sola Sardegna, soffre la messa a coltura delle steppe e l’uso di prodotti chimici in agricoltura ed è anch’essa in pericolo di estinzione; 
Pernice bianca:
in progressiva scomparsa sulle Alpi dove più potente è l’effetto negativo dei cambiamenti climatici; 
Berta maggiore:
minacciata dalla pesca intensiva, dai predatori, dallo sfruttamento eccessivo delle risorse ittiche e dall’inquinamento.

Condividi questo articolo su:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInDigg thisPin on Pinterest


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015-2016 Notizie dai Parchi